ARTICOLI

Film in lingua vs. doppiati: quali effetti sul nostro cervello?

Vita da studente

Film in lingua vs. doppiati: quali effetti sul nostro cervello?

5 feb, 2021

Netflix, Prime Video, HBO Max… il futuro dei contenuti audiovisivi passa (e passerà sempre di più) attraverso le piattaforme di streaming. Tuttavia, il pubblico dello streaming on demand si divide in due fazioni: i fedelissimi dei film in lingua originale e chi invece non disdegna il doppiaggio (specialmente quello italiano, spesso riconosciuto tra i migliori al mondo).

Dal punto di vista delle neuroscienze e della psicologia cognitiva, che differenza c’è a guardare film in lingua originale o doppiata? Perché preferiamo l’una o l’altra?

Film_lingua_originale_doppiati_cervello_UniSR (3)

I vantaggi della lingua originale

In Italia siamo abituati a guardare film stranieri perfettamente tradotti in italiano. In altri paesi lo scenario è piuttosto diverso, poiché i film originali in lingua inglese normalmente non sono tradotti nella lingua locale (nel peggiore dei casi vengono sottotitolati). Il primo vantaggio di non tradurre un film in lingua inglese è che lo spettatore lo impara meglio e più velocemente (attraverso l’esposizione passiva), specialmente se gli spettatori hanno iniziato fin da piccoli a guardare film in lingua inglese, come i cartoni animati.

Nei neonati/bambini il cervello è ancora plastico, e perciò aperto a ricevere e accogliere la corretta fonologia di una lingua straniera: se un bambino cresce ascoltando spesso i fonemi di una lingua straniera, più avanti ne avrà una migliore pronuncia. Questo fenomeno non è limitato solo alla fonologia, ma può essere generalizzato alla grammatica e in una certa misura anche al lessico della lingua straniera.

Film_lingua_originale_doppiati_cervello_UniSR (1)

 

Ti affascinano le Neuroscienze? Il PhD in Neuroscienze Cognitive UniSR forma laureati interessati a comprendere i processi neurali alla base delle funzioni cognitive e del comportamento, in condizioni di normalità e nelle malattie neurologiche e psichiatriche.

Scopri l'offerta formativa

 

Un esempio da fuori

Prendiamo ad esempio il caso dell’Albania. È noto che gli albanesi immigrati in Italia padroneggino discretamente l’italiano nonostante non abbiano ricevuto un’istruzione formale della lingua: questo poiché sono stati esposti passivamente, durante la prima infanzia, alla televisione italiana (che viene normalmente ricevuta sul mare Adriatico in Albania).

Dunque, da un lato guardare un film in lingua originale ci aiuterà ad aumentare la nostra conoscenza di quella data lingua. D’altra parte, questa modalità può renderci anche familiari con espressioni culturali difficili da esprimere in una lingua straniera. Ogni cultura ha infatti il suo modo di scherzare, di usare l’ironia, di trasmettere emozioni, non sempre traducibili in una lingua straniera. In altre parole, guardare i film in lingua originale ci permetterà di familiarizzare con le sottigliezze culturali.

Film_lingua_originale_doppiati_cervello_UniSR (5)

Film in lingua originale: alcuni aspetti negativi

Tuttavia, ci sono anche alcuni aspetti negativi della visione di film nella lingua straniera originale.

Recenti studi provenienti dalle neuroscienze e dalla psicologia cognitiva hanno dimostrato che le emozioni vengono elaborate in modo più profondo quando sono espresse nella nostra lingua madre, a differenza delle decisioni più razionali, che vengono solitamente prese quando si utilizza una lingua straniera. Nella psicologia cognitiva questo fenomeno è noto come “effetto lingua straniera”.

Secondo eminenti psicologi, ascoltare una lingua straniera non interferisce con le nostre emozioni tanto quanto la lingua madre. La nostra lingua nativa ha infatti legami più stretti con le nostre emozioni, perché sono state create proprio in quella lingua.

Perciò, guardare un film romantico nella nostra lingua madre può toccare i nostri cuori più profondamente rispetto a quanto succederebbe con una lingua straniera. Questo non dovrebbe comunque impedirci di guardare i film in lingua originale, poiché i vantaggi culturali e linguistici possono essere enormi.

Film_lingua_originale_doppiati_cervello_UniSR (4)

Perché preferiamo una modalità rispetto all’altra?

Una domanda interessante è perché alcune persone preferiscono guardare film in lingua originale e perché invece alcuni non vogliono assolutamente “fare questo sforzo”, preferendo la traduzione.

Diversi fattori possono contribuire a questa decisione personale come:

  • il voler migliorare la conoscenza e la padronanza dell’inglese;

  • la curiosità riguardo le abitudini di apprendimento e le espressioni culturali britanniche o americane;

  • dall’altra, la paura di non capire perfettamente il film se scegliamo la lingua originale.

Il mio personale consiglio? Dato che viviamo in un mondo globalizzato, optiamo per il film originale: non è mai troppo tardi perché il nostro cervello si adatti e impari!

Film_lingua_originale_doppiati_cervello_UniSR (2)

Scritto da

Jubin Abutalebi
Jubin Abutalebi

Jubin Abutalebi è Specialista in Neurologia e Professore Associato di Neuropsicologia presso UniSR, dove dirige il Centro di Neurolinguistica e Psicolinguistica. È capo-redattore della rivista scientifica “Bilingualism: Language and Cognition” (Cambridge University Press). Nato a Vienna, laureato in Italia e dottorato a Hong Kong, il Prof. Abutalebi è poliglotta, e da qui nasce la sua passione per lo studio delle lingue e delle differenze culturali in generale. Divora libri di storia ed è amante dei gatti, non solo persiani.

Vai alla scheda dell'autore

Commenti

Iscriviti alla newsletter

Lascia i tuoi dati per restare aggiornato su news ed eventi