ARTICOLI

Studio e sport: gli effetti benefici dell’attività fisica

Vita da studente

Studio e sport: gli effetti benefici dell’attività fisica

23 lug, 2021

Notoriamente, durante l’adolescenza diminuisce il tempo dedicato allo sport, con maggiori percentuali di inattività tra studenti universitari. Praticare attività fisica, al contrario, genera numerosi effetti benefici, a livello motorio, cognitivo e relazionale.

Studenti_sport_vantaggi_UniSR (3)

Per questi motivi, la partecipazione a sport dovrebbe essere incoraggiata e promossa, assicurando la disponibilità di strutture idonee e riducendo le barriere che gli studenti incontrano nel praticarlo: ne abbiamo parlato con il Prof. Vincenzo Salini, Ordinario di Malattie dell’Apparato Locomotore UniSR e Direttore della Divisione Ortopedia e Traumatologia di IRCCS Ospedale San Raffaele, la Prof.ssa Anna OgliariAssociato di Psicologia Clinica UniSR, Specialista in Psicologia clinica e Psicoterapeuta, e la Dott.ssa Ilaria Polenghi, specializzanda in Psicologia Clinica UniSR, lei stessa allenatrice ed ex-atleta di Twirling (medaglia di bronzo nella Coppa Europa 2014).

Studenti_sport_vantaggi_UniSR (6)

Effetti positivi contro ansia e depressione

Praticare attività fisica con regolarità e costanza ha un ruolo molto importante nel modulare in modo positivo il tono dell’umore e l’autoefficacia con la conseguente riduzione di tratti di ansia e di depressione, come sottolineato dall’International Society of Sport Psychology (ISSP).

L’attività motoria, infatti, aumenta il rilascio di endorfine che producono effetti analgesici ed eccitanti che incidono sul tono dell’umore. Di conseguenza, questo aiuta ad aumentare l’autostima e la fiducia in sé, ad acquisire nuove competenze, ad affrontare le sfide e ad avere una migliore consapevolezza del proprio corpo. Inoltre, alcuni studi hanno dimostrato effetti positivi sulle funzioni cognitive, come la memoria a breve e a lungo termine.

Non dimentichiamo inoltre che praticare sport è anche un momento di socializzazione importante; crea senso di appartenenza, aiuta a sviluppare team-work skills. Spesso crea legami che vengono mantenuti negli anni.

Studenti_sport_vantaggi_UniSR (5)

Attività fisica per migliorare la salute mentale

Un’attività fisica elevata è stata associata a miglior salute mentale, specialmente tra gli adolescenti.

Uno studio ha valutato l’impatto di una seduta di 10 minuti di attività fisica sull’attenzione rispetto alla sedentarietà, in una popolazione di studenti fisicamente attivi. La conclusione è che 10 minuti di corsa durante un break nello studio possano essere di maggior ristoro rispetto ad attività sedentarie, e che aumentino l’arousal [“risveglio”, N.d.R.] e l’attenzione visiva. Poiché quest’ultima è rilevante per i processi cognitivi, l’effetto può essere d’importanza pratica. Altri studi hanno inoltre dimostrato che l’esercizio aumenta il flusso sanguigno al cervello, e aiuta a costruire connessioni neuronali, facilitando quindi la concentrazione e la memoria.

Le giuste ore di riposo sono essenziali, oltre che per l’attività mentale, per evitare infortuni. Dare il giusto spazio ad esercizi che migliorino la propriocezione [la capacità di percepire la posizione del proprio corpo e degli arti nello spazio, N.d.R.] è importante per prevenire distorsioni.

Studenti_sport_vantaggi_UniSR (7)

Contro le ansie prima degli esami

Praticare regolarmente un’attività sportiva, in particolare di tipo aerobico, meglio nelle ore serali e mattutine, bevendo per reintegrare le perdite, è anche un potente alleato per gestire l’ansia e ridurre lo stress, quando l’esercizio viene eseguito a bassa o media intensità.

In letteratura è stata dimostrata una forte relazione tra praticare sport e una maggior autoefficacia, una miglior organizzazione dello studio e gestione dell’ansia prima di un esame. Diverse ricerche hanno dimostrato che gli atleti tendono ad avere migliori performance accademiche e minori tassi di abbandono rispetto agli studenti sedentari. Va sottolineato che il primo requisito fondamentale per massimizzare i benefici psicologici dell’esercizio è il divertimento di chi lo pratica, elemento che spesso viene sottovalutato quando si pensa allo sport come ad una mera performance.

Studenti_sport_vantaggi_UniSR (4)

Lo sport come parte del proprio benessere: affrontare le insicurezze

Provare insicurezza per il proprio corpo è una condizione molto frequente e spesso incrementata dalla pressione sociale. La percezione dell’immagine corporea è strettamente legata al concetto di fiducia in sé stessi. Pertanto più esperiamo una percezione dell’immagine corporea distorta più diventiamo insicuri.

Questo circolo vizioso può portare ad una sensazione di vergogna. Una pratica sportiva moderata e costante migliora la possibilità di sentirsi sicuri di séa proprio agio nel proprio corpo. Talvolta si teme anche di non essere in grado di poter sostenere l’attività sportiva.

Il consiglio più immediato è quello di pensare alla pratica sportiva come parte del proprio benessere e farla diventare un bagaglio di divertimento. Lo sport può davvero essere al servizio del nostro benessere e possiamo scoprire che quel corpo del quale siamo insicuri può rispondere in modo positivo ed aiutarci a migliorare la percezione che abbiamo di noi stessi.

Studenti_sport_vantaggi_UniSR (2)

 

References

  • Cohen, B. (2017). How Does Playing Sports Affect Your Health?

  • Sport and Physical Activity Level Impacts Health-Related Quality of Life Among Collegiate Students. Snedden TR, Scerpella J, Kliethermes SA, Norman RS, Blyholder L, Sanfilippo J, McGuine TA, Heiderscheit B.Am J Health Promot. 2019 Jun;33(5):675-682. doi: 10.1177/0890117118817715. Epub 2018 Dec 26.PMID: 30586999

  • Salmon, P. (2001). Effects of physical exercise on anxiety, depression, and sensitivity to stress: a unifying theory. Clinical psychology review, 21(1), 33-61.

  • Snedden TR, Scerpella J, Kliethermes SA, et al. Sport and Physical Activity Level Impacts Health-Related Quality of Life Among Collegiate Students. Am J Health Promot. 2019;33(5):675-682. doi:10.1177/0890117118817715

  • Guddal MH, Stensland SØ, Småstuen MC, Johnsen MB, Zwart JA, Storheim K. Physical activity and sport participation among adolescents: associations with mental health in different age groups. Results from the Young-HUNT study: a cross-sectional survey. BMJ Open. 2019 Sep 4;9(9):e028555. doi: 10.1136/bmjopen-2018-028555. PMID: 31488476; PMCID: PMC6731817.

  • Sport and Physical Activity Level Impacts Health-Related Quality of Life Among Collegiate Students. Snedden TR, Scerpella J, Kliethermes SA, Norman RS, Blyholder L, Sanfilippo J, McGuine TA, Heiderscheit B.Am J Health Promot. 2019 Jun;33(5):675-682. doi: 10.1177/0890117118817715. Epub 2018 Dec 26.PMID: 30586999

  • McMorris, T., Sproule, J., Turner, A., & Hale, B. J. (2011). Acute, intermediate intensity exercise, and speed and accuracy in working memory tasks: a meta-analytical comparison of effects. Physiology & behavior, 102(3-4), 421-428.

  • Supporting Mental Health and Well-being Among Student-Athletes.

  • Egan KP.Clin Sports Med. 2019 Oct;38(4):537-544. doi: 10.1016/j.csm.2019.05.003. Epub 2019 Jul 29.PMID: 31472764 Review.

  • Schmidt-Kassow, M., Deusser, M., Thiel, C., Otterbein, S., Montag, C., Reuter, M., ... & Kaiser, J. (2013). Physical exercise during encoding improves vocabulary learning in young female adults: a neuroendocrinological study. PloS one, 8(5), e64172.

  • Gender, Physical Self-Perception and Overall Physical Fitness in Secondary School Students: A Multiple Mediation Model.

  • Ruiz-Montero PJ, Chiva-Bartoll O, Baena-Extremera A, Hortigüela-Alcalá D.Int J Environ Res Public Health. 2020 Sep 20;17(18):6871. doi: 10.3390/ijerph17186871.PMID: 32962276

Scritto da

Team Comunicazione UniSR
Team Comunicazione UniSR

Grazie al contributo delle diverse componenti del team, il Servizio Marketing e Relazioni Pubbliche UniSR cura le molteplici aree di comunicazione di Ateneo: scouting delle notizie, realizzazione di news, audio e video, organizzazione di eventi, gestione del sito web e social media istituzionali, redazione e pubblicazione di newsletter, supporto alle relazioni istituzionali. Il Servizio si relaziona con tutti i principali stakeholders (studenti, docenti, personale tecnico e amministrativo, comunità della ricerca, territorio) al fine di supportare e potenziale la comunicazione (interna ed esterna) delle iniziative relative a didattica, ricerca e terza missione.

Vai alla scheda dell'autore

Iscriviti alla newsletter

Lascia i tuoi dati per restare aggiornato su news ed eventi